16 Ottobre ’43, un percorso della memoria

Gli studenti del Liceo Scientifico V. Volterra di Ciampino (RM), classi 3D e 3SB, hanno intrapreso, dall’anno scolastico 2016/17, un percorso di A.S.L. con Progetto Memoria. Il lavoro si articola in tre anni ed è coordinato dalle prof.sse Paola Sabatino e Gabriella Leoni.

L’intento è quello di realizzare un’applicazione per dispositivi mobili, con cui sia possibile usufruire in modo chiaro ed accessibile di una guida che conduca attraverso i vicoli del quartiere ebraico, fino al Collegio Militare e alla Stazione Tiburtina, ripercorrendo le tappe della razzia del 16 ottobre ’43, che si sono svolte nell’area dell’ex ghetto di Roma. E’ stata anche effettuata una ricognizione delle pietre d’inciampo installate nella zona. In questo viaggio della memoria, il percorso volge lo sguardo ad eventi passati, ma continua ad appartenere al nostro vissuto.

Nell’anno scolastico 2017/18, analogamente a quanto proposto nel precedente, le attività di seguito elencate hanno contribuito a fornire supporto all’acquisizione delle competenze tecniche:

 

dal 17/01/18 al 28/03/18 attività di progettazione APP con scadenza di un ora settimanale, a cura del prof. Massimo Pescatori; sviluppo storico documentario dei contenuti;

– 11/10/17 visita alla mostra “I mondi di Primo Levi” presso il Palazzo del Quirinale, Roma;

– 26/01/18 incontro con Piero Terracina e Sami Modiano presso il Teatro Olimpico, Roma;

– 06/02/18 lezione di cultura ebraica presso l’Auditorium del Liceo Volterra, Ciampino, a cura di Lello Dell’Ariccia;

– 20/03/17 visita alla mostra sulle Leggi razziali presso la Casina dei Vallati Roma;

– 30/05/18 visita al Tempio Maggiore e al Museo ebraico di Roma, a cura di Lorella Ascoli.

___________

La cassetta degli attrezzi: per la cultura della pace e l’elaborazione della Memoria

Un progetto di Alternanza Scuola-lavoro, svolto dalle classi V del Liceo P. P. Parzanese di Ariano Irpino (AV); a.s. 2017-’18, referente prof.ssa Maria Amelia Intonti; tutor proff. Giancarlo Maraia e Anita Schiavo.

I ragazzi hanno elaborato, in maniera autonoma e senza l’intevento dei docenti, lavori originali, dopo un percorso articolato:

22 febbraio, Napoli: visita guidata alla Comunità ebraica, a cura di Gabriella Sacerdoti e Claudia Campagnano; visita guidata alla mostra allestita a Napoli presso la Camera di Commercio, a cura di Miriam Dell’Ariccia, Sandro Temin e Sandra Terracina.

10 aprile, Ariano Irpino: intervento introduttivo “Chi siamo un percorso tra scienza e storia”, di Sandra Terracina; laboratorio storico-documentario, svolto in gruppi nelle classi “Le persecuzioni antiebraiche in Italia, 1938-1945”, a cura di Daria De Carolis;

11 aprile, Ariano Irpino: conferenza del prof. Antonio Alterio sulla presenza ebraica in Irpinia e la memoria della II guerra mondiale ad Ariano; commento delle giornate ed elaborazione dei lavori.

23 maggio, Ariano Irpino: completamento dei lavori.

VA classico

VB classico

VA scientifico

VB scientifico

VC scientifico

______________

La Memoria nell’era digitale II anno

Prosegue il percorso di Alternanza Scuola-Lavoro dei licei “B. Russel” e “E Montale” di Roma, presso l’Istituto Centrale dei Beni Sonori e Audiovisivi (ICBSA), in collaborazione con Progetto Memoria. Con i docenti M. Vittoria Barbarulo, Lucia De Santis e Stefano De Santis (liceo “E. Montale”) e M. Margherita Donatelli (liceo “B. Russel”); a.s. 2017-’18.

Il lavoro svolto dalla classe III Q del Liceo linguistico E. Montale di Roma comprende l’ascolto, la trascrizione e la traduzione di un’intervista, scelta nell’ambito dell’archivio della USC-Shoah Foundation, conservato presso l’ICBSA.

Progetto ed esperienza

Intervista a Terry Samuels (Tibor Molnar), deportato a Bergen-Belsen – Achivio dell’USC Shoah Foundation

Traduzione dall’inglese dell’intervista

___________

La Memoria nell’era digitale

Un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro, svolto da quaranta studenti del Liceo “B. Russell” di Roma (classi III e IV Linguistico), coordinati dalla prof.ssa Margherita Donatelli, presso l’Istituto Centrale dei Beni Sonori e Audiovisivi, in collaborazione con Progetto Memoria; a.s. 2016-’17.

Grazie alla messa a punto di uno specifico progetto, i ragazzi sono entrati in contatto con un’importante struttura culturale e hanno potuto accostarsi alla documentazione audio-video della USC-Shoah Foundation: l’ICBSA è infatti l’unico ente in Italia da cui è possibile avere accesso al patrimonio integrale di questa importante organizzazione internazionale, il cui scopo è di preservare e trasmettere la memoria della Shoah e di altri genocidi del Novecento.

La memoria nell’era digitale